Pranzo con Vista

Un pranzo al Borducan è una pausa di riflessione nel caos delle cose

Non fraintendermi, non sto dicendo che la tua vita sia un Caos. 

E’ la vita di tutti che è un Caos.

Quando ci si mettono tutti gli astri contro, hai disastri al lavoro, una vita emotiva complicata, qualche problemino in casa, dubbi amletici sulle relazioni con la tua lei, c’è poco da dire, è ovvio che serve una pausa.

Serve mettere un punto e fare reset

Il fatto è che non dovremmo arrivare lì, oltre il Caos. 

Se volessimo essere davvero saggi, dovremmo essere in grado di fermarci un poco prima, prendere una pausa e ridare una priorità alle cose.

E’ quello che cerco di fare ogni tanto nei rari momenti in cui non ci sono clienti qui al Borducan.

Vado in terrazza e mi fermo.

Quello è un momento tutto mio. 

Finalmente solo, fisso l’orizzonte e respiro.

E’ da lì che ammiro l’evolversi delle stagioni. Il monte San Francesco qui di fronte oggi è di un verde brillante che c’è solo in primavera ed è così rigoglioso che non puoi vedere nient’altro che il verde.

Lì sopra, facendo correre lo sguardo ti perdi nel blu del lago di Varese, il Lago di Comabbio e infine l’infinità del cielo.

Su quel terrazzo negli ultimi 100 anni si sono consumati pranzi, cene, storie d’amore, passioni, tragedie e chi lo sa che altro ancora

Se potesse parlare ci racconterebbe di come Anita accoglieva gli ospiti al Borducan.

Di come Davide raccontava il suo liquore e le altre preparazioni alchemiche  che aveva in cantina. 

Ci ricorderebbe i racconti di viaggio e della guerra del giovane Bruno Bregonzio, partito per una guerra non sua, come tutte le guerre inutili che si combattono.

Insomma, pranzare al Borducan non è solo questione di nutrire il corpo, è più una questione di nutrire di energia vitale il proprio spirito.

In qualche modo puoi immaginare di venire qui, sederti in terrazza o nella sala circolare e trovare le risposte a quelle domande che ti tormentano.

E se non trovi le risposte ti renderai conto che farti tormentare da quale domande è inutile perché non vale mai la pena di farsi tormentare e avere mal di stomaco per qualcosa a cui non si trova una soluzione.

Dirai, ma io volevo solo un posto dove andare a pranzo!!

Be’ il Borducan è qualcosa di più. Oltre ad avere materie prime eccellenti e dei maestri in cucina ad elaborare ricette super golose, vivrai un’esperienza che è un salto nel tempo come non può accadere in nessun altro luogo.

Troverai una carta dei vini ricercata, con etichette famose, etichette meno famose, vini naturali e da coltivazione biodinamica.

Troverai un servizio cortese, attento e gentile ma mai invadente.

Troverai i liquori della casa da gustare mixati in ricette uniche per l’aperitivo o a fine pasto come digestivo.

Non troverai il chiasso, il baccano, la fretta, piatti da fast food.

Questo no.

Un pranzo al Borducan è per chi vuole una pausa

Una pausa dal lavoro durante la settimana.

Dalla solita routine nel fine settimana.

Non solo d’estate con il bel tempo ovviamente.

Quando non si può stare fuori in terrazza ci pensa la sala circolare con la sua boiserie e le rose bianche affrescate ad abbracciarti e farti sentire in un posto speciale. 

E’ all’interno di questa sala ovale infatti che si percepisce quella fine atmosfera magica anni ’20.

In carta troverai sempre prodotti di stagione e piatti tipici locali (nonostante la nostra povera tradizione varesina). 

Per prenotare basta cliccare qui, scegliere la data della tua pausa dal Caos quotidiano, scegliere l’ora in cui sei più comodo per arrivare ed è fatta!

Ricorda che siamo in zona pedonale, la macchina la puoi lasciare in piazzale Pogliaghi o in via Sommaruga e da lì con una passeggiata di 5/10 minuti ci raggiungi a piedi per le viuzze del borgo.

Ti aspetto e in alto i calici!

Riccardo

×

Ciao!

Clicca sul contatto qui sotto per chattare con Riccardo e ricevere assistenza

× Assistenza